Il Ministero dell’Ambiente detta le Nuove linee guida per la verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome.

Il DMA del 30 marzo 2015, emanato ai sensi del decreto-legge n. 91/2014 (Decreto Competitività e Ambiente o “Ambiente protetto”) in vigore dal 26 aprile 2015, ridefinisce  i criteri e le soglie da applicare per l’assoggettamento dei progetti (di cui all’allegato IV alla parte II del Codice Ambiente) alla procedura di verifica di assoggettabilità a VIA, nonché delle modalità per l’adeguamento, da parte delle regioni e delle provincie autonome.
L’obiettivo del decreto è di fornire a un quadro certo e chiaro di riferimento e orientamento per lo svolgimento di tali procedure in conformità con quanto stabilito dalla direttiva VIA (dir. 2011/92/UE).

Ecolution S.C. in grado di individuare l’iter più adeguato alla singola realtà, sviluppare la documentazione tecnica a supporto della domanda e supportare il cliente durante tutto il percorso amministrativo.

Riferimenti normativi:
DECRETO 30 marzo 2015
Linee guida per la verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale dei progetti di competenza delle regioni e province autonome, previsto dall’articolo 15 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 agosto 2014, n. 116.
(GU Serie Generale n.84 del 11-4-2015)